Dalla voce dei volontari – Massimo

Dalla voce dei volontari – Massimo

Dopo sette anni di sostegno, vedere Shaury completare il percorso e  passare al mondo del lavoro è stata una grande soddisfazione. Shaury in questi anni si è sforzato di imparare l’inglese, spero anche spinto dal desiderio di parlare con noi, e nel nostro ultimo incontro ci ha nuovamente voluto esprimere – commosso – tutta la sua gratitudine.

Shaury non è più un ragazzo: è un uomo pronto a prendersi cura della sua famiglia senza più bisogno di sponsor wazungu.

Questa è dignità, è indipendenza, è essere uomini e donne liberi. E per me sponsor è arrivato il momento di tagliare il cordone ombelicale: da quest’anno non ho più Shaury come studente sponsorizzato, ma ho un amico in Tanzania con il quale potrò incontrarmi per raccontarci le nostre storie.

Massimo Cotichella

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *